Associazione di Maria Ausiliatrice

L’Associazione di Maria Ausiliatrice (ADMA) è il secondo gruppo della Famiglia Salesiana: è stata fondata, infatti, da San Giovanni Bosco nel Santuario di Torino-Valdocco, il 18 aprile 1869.

Anche per questo la nostra rivista, pubblicata dallo stesso Santuario, da sempre dedica ampio spazio alle molte iniziative dell’ADMA. Pensando di fare cosa gradita ai nuovi lettori, in questo primo numero del 2010 ne presentiamo gli scopi e le principali caratteristiche.

“La Madonna vuole che la onoriamo sotto il titolo di Ausiliatrice. I tempi corrono così tristi che abbiamo bisogno che la Vergine Santa ci aiuti a conservare e difendere la fede cristiana”, scrisse Don Bosco a don Cagliero. Scopo principale dell’ADMA è appunto quello di “promuovere la venerazione al SS. Sacramento e a Maria Aiuto dei Cristiani”.

Non solo; ai primi missionari Don Bosco disse: “Confidate ogni cosa in Gesù Cristo sacramentato ed in Maria Ausiliatrice e vedrete che cosa sono i miracoli”. Oggi, l’ADMA è diffusa in tutto il mondo, in particolare là dove sono presenti i Salesiani e le Figlie di Maria Ausiliatrice.

Nel Regolamento dell’ADMA si ricorda: “L’Associazione di Maria Ausiliatrice esistente presso il Santuario di Maria Ausiliatrice di Torino-Valdocco è erede e continuatrice della prima fondata da Don Bosco; per questo viene denominata «Primaria». A motivo della sua origine e del suo legame con il Santuario essa svolge il ruolo di animazione, collegamento e informazione dell’Associazione a livello mondiale”.

Comunicazioni e documenti utili

News ANS

  Nessun contenuto disponibile

Newsletter

Mantieniti aggiornato, ricevi le nostre news